Locanda AmmentosMontalbo Escursioni

Escursioni guidate sul Mont'Albo e cucina tipica sarda.
Itinerari e percorsi guidati su sentieri che offrono un paesaggio unico.
Trekking per conoscere e vivere la montagna. Visite guidate per le scuole.

IL TERRITORIO: LA BARONIA, LODE' E IL MONTE ALBO

 

 

Mont'Albo

 

Un luogo dove la natura ha generosamente prodigato i suoi doni, questa è la Baronia.

Un territorio tutto da scoprire, dove acqua e terra formano paesaggi unici e meravigliosi in un mondo che è

carico di arte, storia e cultura trasformando una semplice vacanza in una esperienza indimenticabile.

Andando alla scoperta dei panorami senza fine che si distendono tutto intorno è possibile incontrare la grande varietà dei paesaggi fatti di chilometri di sabbia finissima che si spiegano ininterrottamente, dell’acqua cristallina delle marine di La Caletta, Santa Lucia e Bérchidda e la straordianaria bellezza del Monte Albo.


Dal mare alla montagna il passo è breve.

Pochi minuti di viaggio ed ecco il Montalbo: un imponente catena montuosa calcareo-dolomitica lunga 20 km, che costituisce un patrimonio di natura, paesaggi e biodiversità. Esso presenta una varietà di flora e vegetazionali fuori dal comune. Ricco di endemismi è un vero paradiso per gli appassionati di natura e di escursionismo. Un paradiso naturalmente protetto, riconosciuto perciò come Sito di Interesse Comunitario (Sic) dall’Unione Europea e dalle cui cime si aprono panorami inaspettati di incredibile bellezza. La storia geologica risale secondo gli esperti a circa 240 milioni di anni fa. Le cime più elevate sono Punta Catirina e Punta Turuddò alte ambedue 1.127 metri. Gli ambienti calcarei del Montalbo sono contraddistinti da falesie, strapiombi, pareti scoscese, grotte e pianori, mentre la vegetazione è marcata abbondantemente dalla presenza boschiva del leccio.


Altrettanto eccezionale è l’intera campagna intorno al comune di Lodè nei cui sentieri ovunque sono visibili le tracce della civiltà arcaica e contadina. Al visitatore vengono incontro diverse testimonianze della vita e della cultura passate attraverso secoli e secoli di storia di questo territorio: pennetos (o pinnettos) – le antiche case rifugio dei pastori -, cuiles anticos, nuraghi e domus de janas.

 


Pennetu nelle campagne di Lodè

 

Immerso in mezzo a tanta straordinaria bellezza c’è Lodè: un piccolo borgo aggrappato su una collina del versante nord del Monte Calvario nei cui dintorni domina la campagna aspra e incontaminata. Attualmente conta 2.150 abitanti ed un territorio di 120 kmq costituito da colline e valli e da una porzione del Montalbo. Qui il visitatore può trovare calorosa ospitalità in un mondo che sa anche essere geloso del suo passato e delle preziose testimonianze della sua cultura. Il paese conserva ancora oggi un suggestivo e caratteristico centro storico tanto da sembrare che qui il tempo si sia fermato.


A 700 m. s.l.m. e a pochi chilometri da Lodè sorge ai piedi del Montalbo Sant’Anna: spettacolare località turistica dove la colonna sonora sono gli uccelli e le immagini i panorami superbi e suggestivi delle piane della Baronia, la costa orientale, i monti del Goceano e il Gennargentu.

Questo è Lodè, una terrà ancora a misura d’uomo, una terra ancora da scoprire dove si vive ancora immersi nella tradizione, assorbiti dalle straordinarie bellezze naturali, della sua fauna e della sua flora. Una terra in cui il visitatore rimane straordinariamente colpito da panorami struggenti ricchi di sensazioni e profumi per una vacanza (e non solo) veramente alternativa all’insegna del benessere interiore e del proprio relax.

 


Lodè.